LA CONVERSAZIONE RAE ARGENTINA AL MONDO

Settimana della Lingua Italiana: Intervista allo scrittore Nicola Lagioia

Nell’ambito della 18esima Settimana della Lingua Italiana nel Mondo – dedicata quest’anno al tema “L’Italiano e le reti, le reti per l’italiano” l’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires presenta un programma molto vario che ha come principali protagonisti gli autori Edoardo Albinati, Francesca D’Aloja, Nicola Lagioia e Simonetta Agnello Hornby con l’intenzione di far conoscere al pubblico argentino rappresentanti di spicco della nuova produzione letteraria italiana e di promuovere la circolazione e l’interscambio di idee sulla letteratura in tutta la sua ricchezza e potenza creativa. Martedì 16 ottobre abbiamo intervistato lo scrittore Nicola Lagioia.

Il Dott. Lagioia visita Buenos Aires, una città di cui ha sempre letto ma dove non c’era mai stato. A suo avviso, l’architettura della capitale argentina le può dare un’impronta parigina, italiana, spagnola ma i palazzi e le strade gigantesche la rendono sudamericana. Lo scrittore ci ha raccontato che il suo rapporto con la tecnologia è moderatamente buono: utilizza le mail, è presente sui social ma non usa l’e-book. Secondo lui e come affermava Umberto Eco, il libro è lo strumento più sofisticato in circolazione.

Lo scrittore conduce il programma di radio “Pagina 3” su Radio 3, dedicato alla cultura dove si leggono e commentano le pagine culturali dei quotidiani. Il Dott. Lagioia è tifoso del Bari e ama la musica di Bob Dylan.

Intervista: Caritina Cosulich – Marcelo Ayala / Fonico: Guillermo Vega / Web: @CheloAyala